Un po’ di musica

di

be your own petNon mi sarebbe dispiaciuto vedermi questo concerto (da Polaroid). E non mi stupisce poi troppo che non siano piaciuti i Be your own pet (nella foto di punkphoto) che però visti un paio di anni fa (su un piccolo palco al Pukkelpop festival), mi piacquero parecchio proprio per la loro ruvidità e irruenza da (allora) 17enni. E odio i concerti prolissi: 45 minuti sono più che sufficienti per moltissime band e per me sarebbe stato un punto di merito. Certo gruppi concisi, ruvidi e giovani ce ne sono  tanti in giro ma loro avevano qualcosa di speciale.

Anche io però incomincio a mal tollerare pubblici troppo giovani specie se in vacanza mentale (il pubblico è peggiorato o sono io che invecchio? mah). Ma soprattutto anche io avrei voluto vedere i The future of the left, visto che i Mclusky mi piacevano davvero un sacco.

Picture from Punkphoto.com (original link: http://punkphoto.com/blog/?p=1957)

Potrebbero interessarti

0 Commenti

cate Aprile 9, 2008 - 2:23 pm

Pat ma che roba ascolti? io che ti volevo invitare a un concerto di Gigi D’Alessio…

Reply
Ladra di Caramelle Aprile 8, 2008 - 3:36 pm

Il pubblico è peggiorato e noi siamo invecchiati.

Reply

Lascia un commento

Consenso gdpr (alcuni dati verranno salvati al solo fine di tener traccia dei commenti stessi)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.