Umarells…

di

L’altro giorno sono apparso su uno dei più rivoluzionari blog della storia, Umarells di Maso. Sociologicamente, antropologicamente, umoristicamente, fotograficamente, un capolavoro. Avrei voluto crearlo io. E quindi è emozionante apparirvi, in qualche modo, seppur in maniera indiretta (la firma in un articolo).

L’antefatto è che ho intervistato Maso per QN, e abbiamo parlato di bulli, di umarells (nella foto a destra) e di Google. Purtroppo fra i limiti di spazio, l’aver dovuto scrivere in maniera ‘discorsiva’ l’intervista (e rifarla tre volte), non ho avuto spazio per alcune delle domande più interessanti. E nemmeno per citare il suo blog ‘Lo spettro della bolognesità’ (provate voi a farci stare il link in una riga di giornale!).

Che, nell’ultimo post, parla proprio di umarells, che a Bologna sono tanti.

Ecco la domanda che avrei dovuto inserire.

Maso, hai mai ricevuto foto di atti di violenza compiuti da umarells, da umarells bulli per esempio?

No, ma…

Ma …

vedi, come ho già scritto, loro sono violenti… Nei loro sguardi c’è una violenza inaudita, a loro quello che manca è il nemico.

(foto, editata, di Francesco Bigliardi, da Umarells)

Potrebbero interessarti

0 Commenti

stefano massa Novembre 29, 2006 - 3:00 pm

:))))
un bel post caro.
stef

Reply
maso Dicembre 4, 2006 - 10:17 am

Maso ringrazia

Reply
Peter Dicembre 5, 2006 - 2:58 pm

maso rulez.

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Quersto blog utilizza i cookie per garantire una migliore esperienza di navigazione, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico. Per saperne di più accedi alla privacy policy . Puoi cliccare o rifiutare. Cliccando rifiuta nessun cookie sarà installato. Accetta Leggi di più