Reunion tour

di patrickcolgan

 

I Weakerthans non deludono mai. Nel sospetto scaffalle di Nannucci etichettato ‘novità indie’ spiccava questo disco bianco e delicato del quale ignoravo l’esistenza e che ho preso sulla fiducia. Dopo una settimana di ascolto di queste 11 tracce intense e malinconiche posso confermare: è un gioiello. E forse la miglior cosa che i Weakerthans hanno registrato finora (che, almeno per me, non è poco). 

Potrebbero interessarti

0 Commenti

Peter aprile 17, 2008 - 2:26 pm

è un peccato che il tuo entusiasmo non potrai condividerlo con nessuno…

Reply

Lascia un commento

Consenso gdpr
Do il consenso affinché vengano salvati alcuni dati (nome, mail, sito, commento), al solo fine di tenere traccia dei commenti stessi. Per maggiori informazioni su gestione e conservazione dei dati personali, consulta la privacy policy.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: